#Violenza sulle #donne. Alice Brine : la colpevolizzazione delle vittime? prova a dirlo a chi viene derubato.

agosto 3, 2016 § Lascia un commento

http://www.huffingtonpost.it/2016/07/29/alice-brine-post-contro-colpevolizzazione-vittime_n_11255810.html

Le delibere della Giunta Sala del primo mese (Luglio 2016)

agosto 1, 2016 § Lascia un commento

Giunta, 30 giugno 29 luglio 2016 odg 2

Il Consiglio Comunale condanna la repressione di Erdogan in Turchia

luglio 25, 2016 § 1 Commento

odg TurchiaOggi è stato stato e approvato in aula consigliare un  Odg proposto dal Gruppo del Partito Democratico di condanna della svolta autoritaria in Turchia. Questo Ordine del Giorno è il  risultato della sintesi delle due mozioni presentate in Assemblea Nazionale PD, una delle quali è stata proposta dai componenti di Retedem in assemblea nazionale, tra i quali ci sono anch’io.

Consiglio Comunale- Approvazione Odg intitolazione scuola a Bianca Orsi

luglio 25, 2016 § Lascia un commento

Un giardino o una scuola per Bianca Orsi

luglio 21, 2016 § Lascia un commento

Comunicato Stampa: BOCCI (PD) “Si dedichi un giardino o una scuola a Bianca Orsi, scultrice e figura di grande impegno civile.”
“In Consiglio Comunale oggi ho ricordato Bianca Orsi, grande La Presidente della Commissione Cultura Paola Bocci (PD) ha ricordato in Consiglio Comunale la scultrice da poco scomparsa, alla presenza dei familiari e di rappresentanti di ANPI, presentando inoltre un Ordine del Giorno, sottoscritto anche da altri consiglieri, che richiede che le sia dedicato un sito in città, e l’inserimento al Famedio.
“Bianca Orsi è stata artista prolifica e generosa, formatasi a Brera e con opere presenti in collezioni pubbliche e private in tutto il mondo. Scultrice e partigiana, ha sempre sostenuto con coerenza i valori in cui ha creduto. Protagonista della Resistenza nella sua carriera artistica ha dedicato continua attenzione ai temi di riscatto civile e della dignità dell’uomo, rappresentando nella sua arte anche i risvolti della sopraffazione e della violenza soprattutto sulle donne”
“Intitolarle un giardino o una scuola – prosegue Bocci – e inserirla tra le eccellenze del Famedio, contribuirà a farla conoscere, diventando segno tangibile dei valori sociali, civili e culturali di cui è stata portatrice, e modello per le giovani cittadine.”
L’ordine del giorno sarà votato nella prossima seduta, la Scuola potrebbe essere la civica scuola di Arte applicata del Castello, e mi adopererò perché sia realizzata a breve questa proposta. Ho richiesto anche che le sculture e il suo lavoro, contenuto nello studio dell’artista in Corso Garibaldi sia a disposizione della cittadinanza.

 

Art.21 – Richiesta intitolazione scuola o giardino a Bianca Orsi

luglio 21, 2016 § Lascia un commento

Progettare insieme la città

giugno 1, 2016 § Lascia un commento

URBANISTICA. APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA SULLA PARTECIPAZIONE PER “PROGETTARE INSIEME LA CITTÁ”

La partecipazione consapevole dei cittadini allo sviluppo urbano contribuisce a migliorare la città e la qualità della vita di chi ci abita e lavora, utilizzandone i servizi. È la profonda convinzione in base alla quale il Comune di Milano ha deciso di approvare il documento “Progettare insieme la città” per la sperimentazione di percorsi partecipati nell’ambito dei procedimenti urbanistici ed edilizi. Si tratta di linee guida – i cui contenuti sono frutto di un lavoro che ha visto il confronto con vari soggetti, tra cui l’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano, l’Istituto Nazionale di Urbanistica e Assimpredil Ance – che definiscono le condizioni necessarie e le modalità per rendere efficace la partecipazione dei cittadini nell’ambito dei progetti che prevedono la realizzazione di opere di urbanizzazione/servizi di interesse pubblico o la trasformazione di aree strategiche della città.

L’Amministrazione in questi anni ha già promosso importanti percorsi partecipati, come quelli attivati per la riqualificazione del Cavalcavia Bussa, il Centro Civico all’Isola, il Parco ex Sieroterapico e le ricognizioni preliminari per lo sviluppo degli scali ferroviari e della Goccia in Bovisa.

Sulla base di queste esperienze positive, per diffondere e strutturare i processi partecipativi in modo che vedano il coinvolgimento di tutti gli attori sociali e consentano un rapporto diretto con i bisogni e le aspirazioni dei cittadini e più chiaro nelle modalità di interlocuzione, il Comune ha scelto di avviare una sperimentazione di due anni, al termine dei quali il documento sarà aggiornato ed eventualmente integrato nei contenuti.

milano_1

Il documento “Progettare Insieme la Città” si compone di due parti:

  •          la parte prima individua i percorsi di partecipazione attuabili (informazione, consultazione o progettazione partecipata) in relazione alla rilevanza urbana dell’intervento;
  •          la parte seconda definisce le modalità operative di applicazione del percorso, prevedendo l’obbligo di un’attività di informazione chiara, efficace e corretta.

I percorsi partecipativi possono essere attivati sia dall’Amministrazione che dall’operatore privato nel rispetto della normativa vigente in materia di contratti pubblici di servizi.

Per supportare gli operatori privati che intendano avvalersi di questa facoltà, nella scelta e nella gestione dei percorsi, l’Amministrazione avvierà i lavori finalizzati all’istituzione di un elenco di soggetti esperti in materia di partecipazione, da aggiornare periodicamente.

(CS COMUNE MILANO, Urbanistica)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 2.168 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: