Il Bilancio di previsione 2019/2021 di Regione Lombardia

dicembre 20, 2018 § Lascia un commento

Il bilancio di previsione per il triennio 2019/2021, è  il principale  strumento attraverso il quale si attuano le politiche di governo  di  Regione Lombardia.

Un bilancio consistente che si assesta per il 2019 su  25 miliardi, e mezzo di spesa,  di cui il 77% (19 miliardi e mezzo) impegnati per la sanità; la spesa corrente resta invariata rispetto al 2018, come la pressione e le agevolazioni fiscali, mentre si riducono le spese di funzionamento.  Il Consiglio regionale della Lombardia  lo ha approvato a maggioranza (47 voti favorevoli  e 30 contrari). (Qui il comunicato stampa di RL).

L’impostazione e l’andamento della discussione hanno  confermato la mancanza di una chiara visione strategica di questa Giunta, in continuità con le politiche degli anni precedenti. E anche la gestione dell’aula è stata deludente: un bilancio praticamente blindato per noi consiglieri del Partito Democratico, in quanto Giunta e Consiglio hanno bocciato quasi tutti gli emendamenti proposti dal gruppo PD (più di 150 sempre nel merito), approvando invece emendamenti molto simili sugli stessi capitoli di spesa,  riformulati dai gruppi di maggioranza.

I nostri emendamenti, molto articolati nelle motivazioni, rispondevano a necessità sempre più urgenti di appostare finanziamenti adeguati e costanti su alcuni nodi centrali per uno sviluppo più equo e sostenibile della nostra regione, come ad esempio la manutenzione delle infrastrutture e delle strade, la qualità del trasporto ferroviario pubblico, il contrasto e la prevenzione del dissesto idrogeologico, la manutenzione del patrimonio di edilizia pubblica residenziale,  scolastica e destinata allo sport, il potenziamento dei servizi socio sanitari ed educativi pubblici, in ambito sociale e sanitario, il potenziamento delle misure di politiche attive per il lavoro, l’ampliamento dei destinatari delle misure di sostegno al reddito, gli interventi sulle categorie più fragili.

Ho condiviso con i colleghi del gruppo  emendamenti e ordini del giorno, in particolare quelli  inerenti alle commissioni di cui sono componente più attiva (VII commissione – Cultura, Sport, Università; IV – politiche del lavoro, istruzione e formazione;  V Commissione – Infrastrutture e trasporti; Commissione Carceri) e ho proposto emendamenti per le Pari Opportunità e il potenziamento dei consultori. Abbiamo predisposto, con il supporto prezioso e competente dei collaboratori del gruppo, più di 100 emendamenti e altrettanti ordini del giorno.

Tra gli emendamenti e ordini del giorno approvati più significativi  un ordine del giorno che impegna la Giunta ad un importante investimento in edilizia scolastica (impegno su cui vigileremo perché sia compiutamente attuato). Approvata anche la nostra richiesta di investimenti aggiuntivi per la rimozione delle barriere architettoniche negli alloggi e caseggiati di edilizia popolare, uno stanziamento straordinario per un’istituzione culturale storica come l’Orchestra Verdi, e risorse per orti didattici e per progetti di agricoltura sociale. Si aggiungono alcuni finanziamenti puntuali per opere infrastrutturali e per risanamenti nelle diverse province.

Gli emendamenti che mi vedono come proponente e prima firmataria

Tra gli emendamenti da me proposti come prima firmataria, cinque riguardano temi legati alle politiche sociali e la salute: tre di essi propongono incrementi di fondi alla rete dei centri antiviolenza, (per accoglienza, messa in sicurezza, inserimento al lavoro e supporto all’indipendenza abitativa, emersione del fenomeno), fondi utili ai  comuni capofila  delle reti, ora in difficoltà a trovare risorse, sopratutto per la messa in sicurezza delle vittime,  a causa  dei tagli del Governo.

 EM364    EM362EM 363       EM339_ecografi

Una buona notizia: grazie ad un ordine del giorno da me proposto, la Giunta si è impegnata ad istituire un fondo per gli orfani delle vittime di femminicidio. Stanziamento importante, in una delle Regioni maglia nera per i femminicidi, che portano con sé altre vittime collaterali, i minori, e  in un momento di incertezza totale da parte del Governo nazionale. Qui trovate pubblicato l’ordine del giorno e il comunicato stampa.

Regione Lombardia invece non mantiene l’impegno preso a luglio (con un odg  approvato dal consiglio) di distribuire gratuitamente nei consultori contraccettivi e preservativi ai più giovani, per far fronte al ritorno della diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili, e boccia un emendamento finanziario redatto a questo scopo di 500.000 euro. Non rinuncerò a questa battaglia e mi attiverò per creare collaborazioni con associazioni che fanno della prevenzione e del contrasto alla diffusione dell’AIDS la loro sfida.

La richiesta di una maggiore diffusione di macchinari ecografici nei consultori è stata invece tenuta in considerazione, ma  senza un impegno preciso di spesa.

Non un euro di investimento invece per promuovere parità occupazionale e salariale tra uomini e donne.

Emendamenti sulla mobilità sostenibile

Ho depositato e discusso emendamenti  e ordini del giorno sul completamento e la messa in sicurezza delle reti ciclabili in Lombardia (con elenco puntuale di opere necessarie) e sulla creazione di nuove velostazioni per  un trasporto sostenibile sempre più fondato sulla intermodalità,  non sono stati accolti, ma piccoli finanziamenti per la mobilità sostenibile sono andati su alcune opere puntuali presentate da gruppi di maggioranza.

Schermata 2018-12-21 alle 01.10.44Schermata 2018-12-21 alle 01.11.01Schermata 2018-12-21 alle 01.11.17

Cultura e Sport restano le Cenerentole del bilancio.

Non ci sono risorse aggiuntive, come avevamo richiesto, per aumentare i destinatari della dote sport, per valorizzare lo sport femminile, sostenere l’associazionismo dilettantistico, e riqualificare impianti sportivi. Poca attenzione alla funzione sociale e di sviluppo economico della cultura: nessuno aumento di fondi per i sistemi bibliotecari, né per il comparto cinematografico come invece promesso da tempo dall’assessore Galli; accettata solo come invito la sollecitazione a stanziare risorse per beni e attività culturali nei piccoli comuni, aree interne e zone periferiche.

Schermata 2018-12-21 alle 00.54.45   Schermata 2018-12-21 alle 00.55.27Schermata 2018-12-21 alle 00.55.52  Schermata 2018-12-21 alle 01.00.50Schermata 2018-12-21 alle 01.00.20Schermata 2018-12-21 alle 00.59.52Schermata 2018-12-21 alle 00.59.37

Istruzione

Oltre all’odg che richiede maggiori investimenti in Edilizia scolastica abbiamo presentato condividendolo con la Lista Civica un  ordini del  giorno sull’inclusione scolastica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A breve potrete trovare sul mio blog altri approfondimenti sugli esiti delle trattazioni degli emendamenti in aula.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Il Bilancio di previsione 2019/2021 di Regione Lombardia su Il blog di Paola Bocci.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: