Intervento in aula sull’assestamento di Bilancio – 30 luglio 2018

luglio 31, 2018 § Lascia un commento

Il mio intervento sull’assestamento di bilancio – 30 luglio 2018

intervento 30 luglio riquadrato

 

Grazie signor Presidente,

vorrei anche ringraziare il capogruppo del Partito democratico e i miei colleghi che hanno già inquadrato il senso dei nostri emendamenti all’assestamento di Bilancio.

C’è la volontà di voler contribuire alla discussione, senza ricorrere a tattiche ostruzionistiche, entrando nel merito di questioni significative, che vogliamo siano maggiormente presidiate con adeguata  costante attenzione e  quindi adeguate risorse.  Attenzione che ci viene richiesta dai cittadini Lombardi che richiamano ciascuno di noi a un senso di responsabilità per dare maggiori tutele e  protezioni e non a tatticismi d’aula.

Abbiamo interpretato le nostre proposte nella chiave di un #Lombardia più sicura, dando a questo aggettivo un’accezione larga e trasversale coinvolgendo diversi temi.

E quindi non può non venirci alla mente la recente chiusura della missione della Presidenza del Consiglio ItaliaSicura che si occupava di coordinare, programmare e dare seguito alle richieste dei territori per  gli interventi di edilizia scolastica in tutto il Paese ( 10 miliardi di investimento mai era stato investito tanto prima)  e gli interventi di contrasto al dissesto idrogeologico. Per questo richiamo l’attenzione  su due dei nostri emendamenti uno che dedica all’edilizia scolastica uno stanziamento considerevole, 40 milioni di euro,  perché le nostre scuole sono vecchie e tante necessitano di mantenute con costanza, in altri territori c’è bisogno di averne di nuove, altre ancora richiedono interventi puntuali come quelli  per l’eliminazione delle barriere architettoniche, e per rendere più fruibili e sicure le palestre,  anche per renderle disponibili per la comunità intera.

Lombardia sicura significa  anche attenzione e risorse sul contrasto idrogeologico significa interventi di prevenzione l’esondazione del Seveso per qui maggiore interventi di prevenzione attenzioni e non solo l’emergenza del momento delle sanzioni.

Le donne ci chiedono maggiori attenzioni, di tutela, protezione e valorizzazione .

Reti antiviolenza, screening, conciliazione.

Non possiamo più voltarci dall’altra parte quando sentiamo che le violenze sulle donne aumentano esponenzialmente,  sono quotidiane e trasversali ad ogni ceto, avvengono in ogni  territorio. E dobbiamo avere più risorse per quella rete di centri che già funziona ma che in alcuni comuni non ha risorse sufficienti per le case rifugio, per accogliere le donne maltrattate, per mettere in atto percorsi per l’orientamento o reinserimento nel mondo del lavoro e per il lavoro su  tutti i soggetti del percorso di tutela che devono essere  competenti, informati  e formati per individuare, supportare le donne e contrastare  il fenomeno.

Un altro tema sul quale non possiamo voltarci altra parte, è  il ritorno delle malattie da contagio  a trasmissione  sessuale, recenti indagini ci dicono che non dobbiamo abbassare la guardia sull’HIV;  e che abbiamo il dovere di riconoscere che le giovani generazioni, ragazzi e ragazze, non hanno sufficiente consapevolezza della necessità di prevenzione e  di contraccezione e non hanno neanche sufficienti risorse economiche .

E allora noi istituzioni dobbiamo prenderci la responsabilità di fare di tutto per evitare  da una parte le conseguenze tragiche di una malattia sessualmente trasmissibile devastante che abbiamo visto negli scorsi decenni, e per renderli più consapevoli delle proprie scelte,  penso anche  alle giovani donne, perché per esempio non arrivino  alla dolorosa scelta della IVG, perché scelgano senza rinunciarvi per questione di scarsa disponibilità economica. Per questo abbiamo presentato un emendamento  che richiede la  gratuità di contraccettivi maschili e femminili  non solo  presso gli spazi giovani, di cui conosciamo la   quindi possibilità interna per gli under 21 di essere seguiti con visite gratuite.. Ma altrettanto bene sappiamo che può non essere sufficiente e quindi chiediamo risorse perché che la gratuità sia fino a 24 anni e sia sulla contraccezione e sia estesa a tutti consultori pubblici e accreditati privati. Contraccezione e consulenza come già hanno fatto altre regioni.

Ho nominato i consultori, oggetto di un odg di cui sono la prima firmataria, che chiede di potenziarne la rete per garantirne una adeguata presenza e distribuzione (perché i consultori pubblici si sono dimezzati negli anni e alcuni territori ne sono completamente sguarniti) numerica e qualitativa, perché siano in numero rispondente alle necessità per abitanti, come individuate dalla UE,  e abbiano tutte le figure professionali previste, per poter fare prevenzione, sostegno alla coppia, alla famiglia e accompagnamento alla maternità e procreazione responsabile.

Un cenno ad altre proposte oggetto di emendamenti e ordine del giorno nell’ambito di Istruzione, cultura e sport.

Accesso e qualità dell’istruzione, diffusione e accessibilità a cultura e sport sono  altri strumenti che  contribuire  a migliorare la qualità della vita  della nostre comunità, per cui è necessario  aumentare  e rendere costanti  e continuativi gli investimenti  nel tempo.  Per questo chiediamo di incrementare i fondi destinati al  diritto allo studio universitario,  e maggiori risorse alla Dote Scuola nella componente di sostegno al reddito: perché ci sia rispondenza in termini di bilancio al principio di maggiore equità, come riconosciuto anche nel PRS a seguito di un nostro emendamento.

Per questo vogliamo tutelare, protezione e sicurezza,  i più fragili  finanziando i progetti di contrasto al Bullismo e al Cyberbullismo, fenomeni che hanno pesanti conseguenze sui ragazzi colpiti che si trascineranno anche nell’età adulta.

Cultura e Sport, anche queste sono attività che vogliamo rendere più accessibili,  diffuse e in sicurezza.

Perché tutti i territori abbiano la possibilità di vedere riqualificate e in sicurezza le proprie strutture per lo spettacolo e per lo sport, perché un   numero sempre maggiore di famiglie possa accedere all’attività sportiva attraverso la Dote Sport , con un occhio di riguardo alla pratica sportiva femminile per cui  abbiamo predisposto un apposito emendamento.

Chiediamo di investire con continuità  sulla rete delle biblioteche e i sistemi bibliotecari  di tutte le province , per la promozione della lettura, sul comparto audiovisivo, che è un settore trainante della nostra economia locale, e che è volano di promozione delle ricchezze culturali e paesaggistiche dei nostri territori. E sulla riqualificazione e messa in  sicurezza dei luoghi per lo spettacolo nei piccoli comuni, nelle aree interne e negli ambiti periferici.

Richiamo infine due ordini del giorno che vanno nella direzione di una Lombardia più sicura perché più sostenibile e meno inquinata.

Un ordine del giorno  che richiama la necessità di maggiori investimenti sulla mobilità sostenibile e sulla ciclabilità, sulle velostazioni, la sicurezza ciclistica.

E un ordine del giorno che introduca maggiori agevolazioni nelle tariffe del Trasporto pubblico, ferroviario in particolari, per i giovani fino a 26 anni, che usano i mezzi per studio o per diporto, e che devono essere incentivati ad utilizzare il mezzo pubblico ora per diventare poi utenti fidelizzati del mezzo pubblico anche quando saranno adulti.

 

Seduta 30 luglio 2018_intervento BOCCI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Intervento in aula sull’assestamento di Bilancio – 30 luglio 2018 su Il blog di Paola Bocci.

Meta

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: