C.S. BOCCI (PD): Gay Pride e donne elette, Attilio Fontana prigioniero degli #stereotipi

aprile 13, 2018 § 2 commenti

C.S. BOCCI (PD): Gay Pride e donne Elette, Attilio Fontana prigioniero degli #stereotipi

“Il #GayPride non è divisivo, è una manifestazione per i diritti che non toglie nulla a nessuno. Il #FamilyDay rappresenta la visione di una parte contro un’altra. Ma Fontana ha già scelto da che parte stare, come ha deciso che cinque donne in giunta sono già abbastanza perché le donne non si impegnano abbastanza in politica e i lombardi non le votano, ma sono brave a fare segreteria: quanti stereotipi riesce a inanellare il Presidente leghista in una sola intervista? La #RegioneLombardia dovrebbe stare dalla parte di tutti i cittadini, di tutte le citttadine e di tutte le famiglie, in modo laico e aperto, come si conviene a una istituzione democratica. Con la Lega alla guida questo non succede.”
Lo dichiara Paola Bocci, consigliera del Partito Democratico in Regione Lombardia in merito alle dichiarazioni di Attilio Fontana sul Gay Pride, sul Family Day e sulla rappresentanza femminile in giunta, contenute in un’intervista a Lettera43.itFFA84634-C755-48D8-9811-DB4F5650FFB5

Annunci

§ 2 risposte a C.S. BOCCI (PD): Gay Pride e donne elette, Attilio Fontana prigioniero degli #stereotipi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo C.S. BOCCI (PD): Gay Pride e donne elette, Attilio Fontana prigioniero degli #stereotipi su Il blog di Paola Bocci.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: