Vergogna e amarezza per un Senato incapace di discutere e approvare un diritto di civiltà. #IusSoli

dicembre 23, 2017 § Lascia un commento

Il cammino della riforma della cittadinanza, attesa da 800.000 ragazzi, si è fermato. Ha vinto la paura, l’assenza di coraggio, il calcolo di un tornaconto elettorale forse.

Oggi in Senato non si è aperta la discussione sulle pregiudiziali, relative alla riforma della cittadinanza, perché è mancato il numero legale.

Un comportamento che è uno schiaffo a tutti coloro che si erano adoperati per far comprendere il valore di questa riforma, e ci avevano creduto fino in fondo.

Ma soprattutto è una mancanza di rispetto per oltre 800.000 bambini e ragazzi che aspettavano di vedere riconosciuti i loro diritti. È una sconfitta per tutti e per il Paese, un epilogo senza dignità che mi lascia profonda amarezza.

Io non credo possa finire così. Dovremo non indietreggiare  e continuare a crederci e a riproporla.

E finché non sarà legge, continuare la consuetudine cittadina di attribuire la cittadinanza italiana simbolica ai bambini  nelle scuole, con cerimonie pubbliche alla presenza del Sindaco.

Come anche a Milano abbiamo fatto dal 2013

cittadinanza onorariaIMG_9665

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Vergogna e amarezza per un Senato incapace di discutere e approvare un diritto di civiltà. #IusSoli su Il blog di Paola Bocci.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: